venerdì 6 gennaio 2012

La mia Pizza di Patate (Fase3)

in questi giorni di festa mi fa piacere presentare anche dei piatti che si adattano ad una serata con amici, ad un buffet sfizioso e comunque possono essere inseriti nella fase 3 della Dukan o come uno dei due pasti a base di carboidrati oppure nel pasto della festa.
questa ricetta è una di quelle ricette "base" della nostra famiglia. Non ha nulla a che fare con la pizza, visto che il nome corretto sarebbe Gateaux (il gatò) di patate. Ma noi la chiamiamo da sempre così: mia mamma la fa da quando io ho memoria...ed io continuo a farla per i miei cuccioli almeno una volta a settimana. Solitamente questo era il nostro piatto del giovedì...ma visto che per ZioDukan il giovedì è il giorno PP, allora mi sa che si slitta al venerdì!!!

Ma veniamo alla ricetta (per 6 pesone)

- 1 kg di patate a pasta gialla
- 100 gr di mozzarella (light per noi a dieta)
- 100 gr di prosciutto cotto (o arrosto di pollo oppure wustel, per un sapore più deciso)
- 2 uova
- 2 cucchiai di parmigiano
- 150ml di latte p.s.
- un cucchiaino di sale
- una spolverata di pepe
- una manciata di pangrattato

Sbucciate le patate, lavatele e lessatele per 40 minuti (oppure per 20 minuti dopo il fischio con la pentola a pressione) poi fatele intiepidire e tagliatele a tocchetti e schiacciatele con l'appostito schiacciapatate o un passaverdure.
Mettete il composto in una ciotola ed aggiungete le uova, il parmigiano, il sale ed il pepe ed infine il latte, verificando la consistenza dell'impasto ed aumentando o diminuendone la quantità fino ad ottenre un composto omogeneo e cremoso.
Aggiungete il prosciutto e la mozzarella tagliati a dadini.
Cospargete di pangrattato una pirofila da forno che avrete precedentemente passato con uno scottex bagnato con un po' di olio. Versate il composto e livellatelo con una spatola da cucina. Cospargete anche la superficie del gatò con il pangrattato e un po' di parmigiano e schiacciate la superficie con una forchetta per lasciare l'effetto di una griglia.
Infornate a forno statico, già caldo a 180° per 20 minuti. Poi aumentate la temperatura a 200° per i successivi 15-20 minuti verificando che si formi una bella crosticina in superficie.
Terminata la cottura, sfornate la pizza di patate e lasciatela intiepidire per almeno 10-15 minuti, poi tagliatela in porzioni e servitela ancora tiepida. Ottimo con una semplice insalatina...




Dukan & Mangiato

3 commenti:

enrica ha detto...

mamma mia bella, ho l'acquolina in bocca. slurp slurp

Carly ha detto...

Bellissima e sicuramente buonissima!!!

Sballi ha detto...

vi assicuro che è una bontà...è un piatto della tradizione della mia famiglia e noi lo adoriamo letteralmente!!